VALLE DI NON

A pochi chilometri a nord di Trento, nel cuore occidentale del Trentino, sorge un vasto altopiano, più conosciuto come Valle di Non. Appena lasciata la Valle dell’Adige, la stretta Gola della Rocchetta si trasforma via e via in una magnifica e soleggiata distesa di frutteti adagiati su dossi e terrazzi protetti da imponenti catene montuose dai nomi mitici: le Maddalene, le Dolomiti di Brenta, i monti Anauni e la Paganella. L’imprevidibilità dei suoi paesaggi dominati da laghi, torrenti e canyon naturali, i boschi incontaminati, la ricchezza artistica e storica di paesi, chiese e castelli: Valle di Non, dove natura e cultura si fondano alla perfezione!

Proponiamo vari itinerari e combinazioni, sia per un’intera giornata in Val di Non sia per una mezza giornata abbinata alla visita di Trento:

Castel Thun, la residenza rinascimentale più elegante del Trentino appartenuta e abitata fino a pochi decenni fa dall’omonima famiglia, si presenta ancora ricca di affreschi, arredi, quadri, soprammobili e pezzi d’arte unici.

Santuario di San Romedio, uno tra i più caratteristici d’Europa, con le sue cinque cappelle costruite su uno sperone di roccia alto oltre 70 metri e risalente al XII secolo. Ai piedi dell’eremo la grotta in cui ancora vive l’Orso di San Romedio,ben protetto dentro un alto recinto e attrazione dei numerosissimi visitatori.

Cles Palazzo Assessorile di Cles, imponente edificio di stile gotico, le cui sale interne sono abbellite da eleganti affreschi rinascimentali.

Passeggiata del Burrone, comoda e suggestiva, lunga 300 m che da Fondo attraverso il Canyon conduce fino al Lago Smeraldo, lungo il Rio Sass.

Lago di Tovel, situato in fondo alla splendida scavata dal torrente Tresenga, dentro il cuore del Parco Naturale Adamello Brenta.

Visita a Mondo Melinda e alle celle ipogee con guida e degustazione (a pagamento), “… in particolare, le celle ipogee di Melinda si trovano circa a 575 metri sopra il livello del mare, a 900m dall’ingresso della miniera e 275m sotto le radici degli alberi di melo che sono coltivati sui terreni in superficie”.